Credito d'Imposta: agevola gli investimenti in ricerca e sviluppo

Ti spetta? Per cosa puoi ottenerlo? Quali sono le scadenze? Ci sono dei controlli? Scopri tutto quello che c'è da sapere sul credito d'imposta.

Il Credito d’Imposta è un’agevolazione (che rientra nel piano Industria 4.0.), concessa alle imprese che effettuano investimenti in Ricerca e Sviluppo. L’obiettivo delle attività agevolabili deve essere l’acquisizione di nuove conoscenze, l’accrescimento di quelle esistenti e l’utilizzo di tali conoscenze per nuove applicazioni.

SOGGETTI BENEFICIARI

Possono beneficiare del credito d’imposta tutte le imprese.

 

 

 

TEMPISTICHE

L’agevolazione spetta per il periodo d’imposta successivo al 31 dicembre 2014 e fino a quello in corso al 31 dicembre 2019. Può essere richiesta ogni anno fino al 2020.

 

INTERVENTI AGEVOLABILI

1.PERSONALE ALTAMENTE QUALIFICATO IMPIEGATO IN RICERCA E SVILUPPO

In questa categoria sono compresi:

  • costi per il personale dipendente dell’impresa;
  • costi per il personale in rapporto di collaborazione con la stessa, compresi gli esercenti arti e professioni, a  condizione che svolgano la propria attività presso le strutture dell’impresa beneficiaria

Per poter beneficiare del Credito d’Imposta per il personale, esso deve rispettare una serie di requisiti:

  • deve essere in possesso di un titolo di dottore di ricerca
  • deve essere in possesso di una laurea magistrale in ambito tecnico o scientifico.

Non è necessario che:

  • il titolo sia conseguito in una materia attinente all’attività di ricerca in cui il soggetto è impiegato
  • il soggetto sia iscritto ad un albo professionale

In riferimento al personale sono esclusi:

  • i costi per il personale dipendente dell’impresa con mansioni amministrative, contabili e commerciali.
  • i costi per il personale tecnico non in possesso dei titoli richiesti anche se viene impiegato nelle attività di ricerca e sviluppo.

 

2.QUOTE DI AMMORTAMENTO DELLE SPESE DI ACQUISIZIONE O UTILIZZAZIONE DI STRUMENTI E ATTREZZATURE DI LABORATORIO

Per poter usufruire del Credito d’Imposta per questa categoria è obbligatorio che:

  • il costo unitario non sia essere inferiore a 2.000 euro al netto dell’IVA
  • gli strumenti e le attrezzature devono essere acquisite dall’impresa a titolo di proprietà o di utilizzo.

Non sono agevolabili:

  • costi in terreni e fabbricati

Per quantificare il costo ammissibile bisogna commisurarlo all’effettivo impiego del bene in attività di ricerca e sviluppo.

 

3.SPESE RELATIVE A CONTRATTI DI RICERCA STIPULATI CON UNIVERSITA', ENTI DI RICERCA E ORGANISMI EQUIPARATI, E CON ALTRE IMPRESE, COMPRESE LE START-UP INNOVATIVE.

In questo caso risulta particolarmente importante specificare ed approfondire il tema delle “altre imprese”. Sono agevolabili le spese commissionate a imprese diverse da quelle che direttamente o indirettamente controllano l’impresa, ne sono controllate o sono controllate dalla stessa società che controlla l’impresa.

Possono essere ammortizzati anche i costi sostenuti per l’attività di ricerca svolta da professionisti in totale autonomia di mezzi e di organizzazioni

 

4.COMPETENZE TECNICHE E PRIVATIVE INDUSTRIALI RELATIVE A UN'INVENZIONE INDUSTRIALE O BIOTECNOLOGICA, A UNA TOPOGRAFIA DI PRODOTTO A SEMICONDUTTORI O A UNA NUOVA VARIETA' VEGETALE, ANCHE ACQUISITE DA FONTI ESTERNE

Spese eleggibili:

  • i costi sostenuti per il personale non altamente qualificato impiegato nelle attività di ricerca;
  • costi per consulenza propedeutiche, due diligence, predisposizione accordi di segretezza, predisposizione accordi di cessioni o concessione in licenza del brevetto, trascrizione o annotazione nei registri di pubblicità legale
  • costi connessi alla domanda di brevetto o di registrazione, estensione della domanda di brevetto, conversione ed ogni istanza ad essa connessa, comprese le traduzioni e mantenimento in vita.

______________________________

Rientrano tra le spese eleggibili anche le spese per l’attività di certificazione contabile. Le imprese non soggette a revisione legale dei conti e prive di un collegio sindacale devono avvalersi di un revisore o di una società di revisione legale dei conti che certifichi la documentazione contabile richiesta per fruire dell’agevolazione. Queste possono essere considerate ammissibili entro il limite massimo di euro 5.000. Il credito d’imposta è utilizzabile a decorrere dal periodo di imposta successivo a quello in cui i costi sono stati sostenuti.

Esempio. Se le spese sono state sostenute nel 2015 il credito d’imposta sarà calcolato per il periodo d’imposta successivo quindi nel 2016.

_____________________

 

AGEVOLAZIONE

Il credito d’imposta è utilizzabile a decorrere dal periodo di imposta successivo a quello in cui i costi sono stati sostenuti.

Esempio. Se le spese sono state sostenute nel 2015 il credito d’imposta sarà calcolato per il periodo d’imposta successivo quindi nel 2016.

Fino al 2016 le spese relative alle competenze tecniche e privative industriali e la quota parte di strumenti di laboratorio sono agevolabili nella misura del 25% delle spese sostenute.

Invece, per le spese in personale qualificato e in contratti di ricerca con università e/o altre imprese sono agevolabili al 50%.

Partendo dal 2017, invece, tutte le spese ammissibili sono agevolativi al 50%.

 

LIMITI

Il credito d’imposta viene riconosciuto fino ad importo massimo annuale di 5 milioni di euro per ogni beneficiario. Viene concesso se:

  • le spese sostenute per le attività di ricerca e sviluppo sono almeno pari a 30.000 euro;
  • le spese sostenute superano la media degli investimenti realizzati nei tre periodi di imposta precedenti.

Per poter determinare la seconda condizione è essenziale determinare la spesa incrementale complessiva. Con essa s’intende: “ la differenza positiva tra l’ammontare complessivo delle spese per investimenti in attività di ricerca e sviluppo sostenute nel periodo d’imposta in relazione al quale s’intende furie dell’agevolazione e la media annuale delle medesime spese realizzate nei tre periodi d’imposta precedenti a quello in corso al 31 dicembre 2015.”

Esempio. Se si vuole ottenere il credito d’imposta per il 2015. Gli investimenti realizzati nel 2015 in ricerca e sviluppo devono essere superiori alla media degli investimenti realizzati nel 2012/2013/2014.

Tale calcolo deve essere effettuato anche se in uno dei periodi d’imposta precedenti le spese sostenute sono state pari a 0.

 

Il credito d’imposta spetta anche alle imprese in attività da meno di tre periodi d’imposta. In questo caso non c’è un triennio di riferimento precedente quindi la media degli investimenti si calcola in relazione agli anni di attività.

Il credito d’imposta è cumulabile con altre agevolazioni.

 

CONTROLLI

L’agenzia delle entrate svolge dei controlli sulla documentazione contabile certificata per assicurare l’effettivo diritto ad accedere al credito d’imposta. In particolare controlla:

  • l’ammissibilità delle attività
  • l’ammissibilità dei costi

L’agenzia delle entrate può avvalersi dell’assistenza del Ministero dello Sviluppo Economico per realizzare valutazioni tecniche al fine di verificare la pertinenza e la congruità dei costi sostenuti.

Se, in seguito ai controlli, è stata accertata l’indebita fruizione del credito d’imposta verrà recuperato l’importo maggiorato di sanzioni ed interessi.

La sanzione risulta pari al 30% del credito utilizzato quando si usufruisce di un credito d’imposta superiore o violando le modalità previste.

La sanzione può variare dal 100% al 200% del credito quando vi si usufruisce anche se tale possibilità è inesistente. Il credito d’imposta inesistente è una situazione che si verifica quando manca completamente il presupposto e le condizioni per poterlo usufruire.

Il credito d’Imposta è un’agevolazione che si ottiene in modo automatico ma per averne il diritto e superare i controlli è necessario preparare un’apposita documentazione e rispettare una serie di azioni e attività.

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza d'uso. Se acconsenti al trattamento dei dati clicca accetta, altrimenti rifiuta.
Privacy & Cookies Ok Rifiuto