È in arrivo un aumento delle accise?

La lettera di Pier Carlo Padoan all'Unione Europea

Pier Carlo Padoan, nella lettera inviata ieri ai commissari finanziari UE Pierre Moscovici e Valdis Dombrovskis, parla delle misure di correzione dei conti pubblici decise dall’Italia per rispettare le richieste a medio termine della Commissione Europea.

Per reperire i 3,4 miliardi necessari, Padoan, ha intenzione per 1/4 di realizzare tagli di spesa ( 90% circa da consumi intermedi e il resto da agevolazioni fiscali) mentre ne vuole ottenere i 2/3 attraverso nuove entrate.

Un dato sicuramente allarmante visto che, l’inevitabile conclusione, è l’aumento di tassazione indiretta, accise e miglioramenti nelle politiche di riscossione, come il ministro dell’economia ha riferito. 

I consumatori italiani, dopo questa lettera, hanno sollevato una polemica contro l’azione del governo. Rosario Trafiletti ed Elio Zannuti, presidenti di Federconsumatori e Adusbef hanno criticando aspramente la decisione presa: "..quando il Governo non sa dove reperire rapidamente e facilmente risorse per esigenze di bilancio, si attinge dal “Pozzo di San Patrizio” delle accise..” 

 

 

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza d'uso. Se acconsenti al trattamento dei dati clicca accetta, altrimenti rifiuta.
Privacy & Cookies Ok Rifiuto