Comunicazione dei risparmi energetici 2015: termine ultimo 30/03/2016

• abbiano effettuato la Diagnosi Energetica, volontariamente o per rispondere all'obbligo;
• attuano un sistema di gestione dell’energia conforme ISO 50001;

devono comunicare all'ENEA entro il 31 marzo di ogni anno eventuali risparmi energetici conseguiti all'anno n-1 rispetto all'anno n-2.

I risparmi devono essere contabilizzati su base annua ed in forma normalizzata per ciascun sito dell’azienda (compresi quelli per cui non è stata effettuata la Diagnosi Energetica grazie all'applicazione del meccanismo di clusterizzazione).

 

Dal conteggio devono essere scorporati i risparmi per cui sono stati riconosciuti Titoli di Efficienza Energetica.

L’obbligo di comunicazione sussiste solo nel caso in cui si verifichino risparmi >1% rispetto ai consumi dell’anno precedente.

È necessario inviare il file di contabilizzazione all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. indicando come oggetto “Risparmi ANNO” (es. Risparmi 2015).

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza d'uso. Se acconsenti al trattamento dei dati clicca accetta, altrimenti rifiuta.
Privacy & Cookies Ok Rifiuto