Led più economici con la Perovskive

I Led (Light Emitting Diode) sono dispositivi che sfruttano la capacità dei materiali semiconduttori per produrre fotoni ( è il quanto di energia della radiazione elettromagnetica) attraverso un fenomeno di emissione spontanea. Questi dispositivi sono costruiti utilizzando materiali semiconduttori molto costosi, come il nitruro di gallio e sarebbe quindi un importante traguardo trovare un composto che permetta di svolgere la stessa funzione ma che risulti più economico.

Negli ultimi anni è stato fatto un tentativo, in tale direzione, con la Perovskite. È un cristallo opaco di forma cubica trovato all’interno dei monti Urali da Gustav Rose. Ha una struttura cristallina, costituita da un ossido doppio di Ca e Ti (CaTiO3). È un ottimo conduttore. Fino a questo momento il problema, che ne spiega il mancato utilizzo, era legato alla difficoltà nel creare nanoparticelle uniformi e luminose.

Un gruppo di studiosi dell’Università di Princeton, guidati da Barry Rand, sembrano aver ovviato a tale problema. Come dice lo stesso Rand “La nostra tecnica permette a queste nanoparticelle di auto-assemblarsi per creare delle pellicole cristalline ultra-sottili. Cosa che rende piu' facile fare dei Led con questo materiale, alternativi a quelli esistenti''. 

L'utilizzo della Perovskite per creare Led è un importante traguardo nel settore del risparmio energetico, perchè li renderà più economici e quindi sicuramente più diffusi ed utilizzati.

Infine si prevede che questa sostanza avrà un ruolo fondamentale anche per la realizzazione di celle fotovoltaiche ad un minor costo, sostituendosi al silicio e permettendone la costruzione in modi molto più semplici. 

 

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza d'uso. Se acconsenti al trattamento dei dati clicca accetta, altrimenti rifiuta.
Privacy & Cookies Ok Rifiuto