Legge di bilancio 2018: prorogati iper e super ammortamento

Con la Legge di Bilancio 2018 il Ministero dello Sviluppo Economico ha deciso di puntare nuovamente sull’innovazione tecnologica delle imprese italiane attraverso la concessione di una nuova proroga ad iper-ammortamento e super-ammortamento.

 

IPER-AMMORTAMENTO

L’Iper-ammortamento continuerà per un altro anno: scadenza al 31 dicembre 2018, o 31 dicembre 2019, se entro la prima data è stato pagato almeno il 20% dell’investimento e l’ordine risulti accettato dal venditore.

 

Tra le ulteriori novità introdotte:

  • la possibilità di sostituire “in corso d’opera”, ovvero durante il periodo dell’ammortamento, i beni che fruiscono dell’agevolazione con altri di caratteristiche NON INFERIORI;
  • l’inserimento di tre nuovi beni strumentali immateriali agevolabili ed inseriti nell’allegato B.

 

Quali sono i tre nuovi beni strumentali immateriali?

Drop Shipping

“sistemi di gestione della supply chain finalizzata al drop shipping nell’e-commerce“, ovvero quei sistemi che semplificano la catena di fornitura permettendo a un distributore di vendere un bene al cliente senza possederlo materialmente.

Realtà immersiva

“software e servizi digitali per la fruizione immersiva, interattiva e partecipativa, ricostruzioni 3D, realtà aumentata”. Es. Soluzioni usate per mostrare al cliente il funzionamento di un prodotto in modalità virtuale.

Dispositivi on-field per le applicazioni logistiche

“software, piattaforme e applicazioni per la gestione e il coordinamento della logistica con elevate caratteristiche di integrazione delle attività di servizio (comunicazione intra-fabbrica, fabbrica-campo con integrazione telematica dei dispositivi on-field e dei dispositivi mobili, rilevazione telematica di prestazioni e guasti dei dispositivi on-field)”

Es. le soluzioni per l’integrazione dei dispositivi mobili di campo


 

 

SUPER-AMMORTAMENTO

Le imprese possono ancora effettuare investimenti in beni strumentali materiali nuovi entro il 31 dicembre 2018, o fino al 30 giugno 2019 se entro la prima data l’ordine risulta accettato dal venditore ed è avvenuto il pagamento di almeno il 20% del costo di acquisizione.

Si riduce, però, l’incentivo che scende dal 140% al 130% ed esclude tutti gli autoveicoli.

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza d'uso. Se acconsenti al trattamento dei dati clicca accetta, altrimenti rifiuta.
Privacy & Cookies Ok Rifiuto