Ultimatum dell'Unione Europea all'Italia.. e ad altri quattro paesi

La Commissione Europea ha dato un ultimo avvertimento ad Italia, Germania, Spagna, Francia e Regno Unito in seguito alla violazione della direttiva 2008/50/CE.

In particolare, questi paesi avrebbero ripetutamente violato il limite di emissioni in atmosfera di diossido di azoto (NO2), generato prevalentemente dai veicoli a diesel. 

La scelta delle misure più appropriate per ridurre le emissioni è lasciata alle singole autorità nazionali, in quanto direttamente responsabili per la salute dei propri cittadini. I risultati di tali misure dovranno essere visibili entro i prossimi due mesi

Sul podio, come paese più inquinato d'Europa ritroviamo la  Germania con ben 28 zone che superano i limiti stabiliti dalla direttiva. A seguire la Francia, con 19 zone, il Regno Unito con 16, l’Italia con 12 (tra cui Roma, Torino, Milano) ed infine la Spagna, con soltanto tre zone oltre il limite.

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza d'uso. Se acconsenti al trattamento dei dati clicca accetta, altrimenti rifiuta.
Privacy & Cookies Ok Rifiuto