ETS (Emission Trading System)

ETS (Emission Trading System)

In seguito al recepimento del protocollo di Kyoto, l‘Europa si è impegnata a ridurre le proprie emissioni di gas serra istituendo un Sistema comune di scambio di quote di emissione tra le imprese, l’Emission Trading System.

lI sistema è obbligatorio per tutti gli stati membri che hanno definito delle regole nazionali e stabilito dei limiti di emissione per ciascun settore ed ogni singolo sito produttivo che superi determinate soglie di emissione.

Il meccanismo è ormai entrato nella terza fase di attuazione, 2013 – 2020, ampliando ulteriormente il numero dei settori e quindi gli stabilimenti coinvolti.

Alla normativa sono interessati i settori industriali con maggiori emissioni di CO2 legati, sia alla produzione di energia che alla trasformazione del carbonio (come, ad esempio, aziende di lavorazione del vetro, della ceramica, della carta, del ferro, della ghisa e dell’acciaio, del cemento..).

Gli impianti soggetti a tale normativa, non possono più esercitare l'attività senza avere un'autorizzazione ad emettere gas ad effetto serra rilasciata dall'autorità nazionale competente (ministero dell'Ambiente).

Energynet, grazie all’esperienza maturata nel settore, propone un servizio così strutturato:

  • Espleta tutte le pratiche necessarie per l'ottenimento dell'autorizzazione ad emettere;
  • Realizza la raccolta dati (Nims);
  • Sviluppa i piani di monitoraggio e comunica le quantità di emissioni alle competenti autorità;
  • Effettua la gestione dei registri, acquisisce le quote necessarie a soddisfare gli obblighi annuali;
  • Valorizza le quote di CO2 in eccesso dei suoi assistiti.

 

Se sei interessato a questo servizio offerto da Energynet compila il seguente modulo per essere ricontattato.

Richiesta generica Servizi

Energynet.it usa i cookies per il login, la navigazione e altre funzioni di tracciamento. Accetta per consentire i cookies