Fondo Nazionale Efficienza Energetica

Il 20 maggio 2019 è stato avviato il FONDO NAZIONALE EFFICIENZA ENERGETICA, ideato da Invitalia (Agenzia Nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa) per sostenere gli interventi di efficienza energetica, che permettono il raggiungimento degli obiettivi nazionali.  

Si tratta di un bando a sportello con modalità di presentazione online della domanda. 

 

DOTAZIONE FINANZIARIA

Sono stati messi a disposizione 310 milioni di euro.

 

 

ENTE EROGATORE

Invitalia ( Agenzia Nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa )

BENEFICIARI DEI CONTRIBUTI

  • Imprese; 
  • ESCo;
  • Pubbliche amministrazioni

INTERVENTI AMMISSIBILI

  • Interventi volti alla riduzione dei consumi di energia nei processi industriali; 
  • Reti e/o impianti di teleriscaldamento e teleraffrescamento (sono ammessi anche interventi su impianti di cogenerazione e trigenerazione); 
  • Interventi volti a migliorare l'efficienza di servizi ed infrastrutture pubbliche (compresa la pubblica illuminazione);
  • Riqualificazione energetica degli edifici. 

SPESE AMMISSIBILI

a. Consulenze (nella misura massima del 10% delle spese ammissibili), con riferimento a:

  • spese per progettazioni ingegneristiche relative alle strutture dei fabbricati e degli impianti,
  • direzione lavori,
  • collaudi di legge,
  • progettazione e implementazione di sistemi di gestione energetica,
  • studi di fattibilità
  • la predisposizione dell’attestato di prestazione energetica degli edifici e della diagnosi energetica degli edifici pubblici

b. Impianti, macchinari e attrezzature, comprensivi delle forniture di materiali e dei componenti previsti per la realizzazione dell’intervento

c. Interventi sull’involucro edilizio, comprensivi di opere murarie (inclusi i costi per gli interventi di mitigazione del rischio sismico, qualora riguardanti elementi edilizi interessati dagli interventi di efficientamento energetico);

d. Infrastrutture specifiche, comprese

  • le opere civili,
  • i supporti,
  • le linee di adduzione dell’acqua, dell’energia elettrica, del gas e/o del combustibile biomassa necessari per il funzionamento dell’impianto.

SPESE NON AMMISSIBILI

  • beni acquisiti attraverso locazione finanziaria
  • macchinari, impianti e attrezzature usati
  • automezzi e attrezzature di trasporto targati
  • spese di funzionamento, notarili, relative a imposte, tasse o scorte
  • consulenza specialistica rilasciata da amministratori, soci e dipendenti del soggetto beneficiario
  • spese relative a singoli beni di importo inferiore a 500 euro, suscettibili di autonoma utilizzazione

CONTRIBUZIONE

Sono concesse le seguenti agevolazioni:

  1. Garanzia, su singole operazioni di finanziamento;
  2. Finanziamento agevolato con tasso fisso pari a 0,25%. L'importo finanziato non deve essere superiore al 70% dei costi agevolabili, deve avere durata massima 10 anni e deve prevedere un periodo di utilizzo e preammortamento commisurato alla durata dello specifico progetto (non superiore ai 3 anni)

Queste due forme di agevolazioni possono essere concesse singolarmente o insieme, nei limiti della copertura dei costi ammissibili.

In ogni caso l’impresa deve apportare un contributo finanziario non inferiore al 15% del costo del progetto.

 

Se sei interessato a questo servizio offerto da Energynet compila il seguente modulo per essere ricontattato.

Richiesta generica Servizi
Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza d'uso. Se acconsenti al trattamento dei dati clicca accetta, altrimenti rifiuta.
Privacy & Cookies Ok Rifiuto